contributi per l'efficientamento energetico pmi lombardia

Regione Lombardia: contributi per l’efficientamento energetico

E’ disponibile un’opportunità regionale di contributi per l’efficientamento energetico per le PMI operative in Lombardia. Econ Energy ha sintetizzato i principali punti di interesse per i possibili beneficiari che possono ricevere contributi per Diagnosi Energetiche e l’implementazione del sistema di gestione ISO 50001 – Sistema per la Gestione dell’Energia. Il bando è stato approvato nel febbraio 2020 e la presentazione delle domande si estende per due anni, fino al 2022.

lampadina

Oggetto del bando e beneficiari

La finalità del sostegno economico è l’efficientamento energetico delle PMI;

I soggetti beneficiari sono PMI con sede operativa in Lombardia aventi codice ATECO B (Estrazione di minerali da cave e miniere) e C (Attività manifatturiere);

È possibile presentare una sola domanda per un massimo di 10 sedi operative, per ciascuna delle quali è possibile richiedere il contributo per realizzare diagnosi energetiche o aderire alla norma ISO 50001.

 

money_saving

Contributo previsto ed interventi finanziabili

Per ciascuna sede indicata, è previsto il riconoscimento di 8.000 euro per la Diagnosi Energetica e 16.000 euro per l’adozione del sistema di gestione ISO 50001.

Nel dettaglio, gli interventi finanziabili sono:

Diagnosi energetica
La Diagnosi Energetica dovrà essere redatta in conformità ai criteri di cui all’allegato 2 del d.lgs. 102/2014, in data successiva alla comunicazione regionale di assegnazione del contributo e dovrà essere completata nei successivi 4 mesi.
Entro 24 mesi dovrà essere realizzato almeno un intervento indicato nel documento.

Adozione ISO 50001
Il certificato dovrà essere rilasciato da un ente accreditato e riguardare l’intera sede operativa.
Inoltre esso dovrà essere acquisito in data successiva ala data di comunicazione del contributo regionale e comunque entro 28 mesi dalla comunicazione medesima.

 

risparmio

Spese ammissibili per la Diagnosi Energetica

  1. Incarico per tecnici esperti esterni all’impresa per la redazione della Diagnosi Energetica in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 del d.lgs 102/14 e delle norme UNI CEI 16247-1-3;
  2. Eventuale installazione di software o altri dispositivi per la misurazione analitica e dinamica dei consumi energetici della sede produttiva.
    Le spese ammissibili, indipendentemente dal loro importo complessivo, verranno riconosciute fino alla quota massima di €16.000 e, di conseguenza, il contributo non potrà essere superiore a € 8.000,00.

Spese ammissibili per la Diagnosi Energetica

  1. Costo della certificazione di conformità alla norma ISO 50001, rilasciata da un organismo terzo, indipendente e accreditato;
  2. Costo per prestazioni di consulenza, con incluso:
  • eventuale supporto successivo all’acquisizione del certificato di conformità (compatibilmente con il termine massimo previsto per la rendicontazione), al fine di facilitare il mantenimento a regime delle modalità di gestione del fabbisogno energetico;
  • eventuale costo per la formazione al personale sul contenimento dei consumi energetici;
  • eventuale costo per l’acquisto di software e di altri dispositivi per la raccolta, la misurazione e l’analisi dei dati allo scopo di monitorare e migliorare l’efficienza energetica.

 

approfondimento

La squadra e l’esperienza di Econ Energy sono a disposizione per affiancare le aziende nell’ottenimento del contributo e migliorare le performance energetiche.

Per informazioni aggiuntive e chiarimenti sui contributi per l’efficientamento energetico delle PMI, scrivi a:
info@econenergy.it.

 

Photo and icon credit _ Michelle Henderson via Unsplash e Flaticon