adempimenti_energivori

Adempimenti per gli energivori: cosa pensare oggi per il 2021

E’ un autunno importante per le imprese energivore italiane che tra fine settembre e inizio ottobre possono godere dell’apertura di una finestra operativa sul portale CCSE Cassa per i Servizi Energetici e Ambientali per confermare la propria classificazione energivora. L’espletamento della procedura sul portale consentirà infatti di mantenere la classe acquisita negli anni precedenti – o di migliorarla – potendo godere delle agevolazioni economiche previste nel 2021.

Cosa bisogna fare?

Evadere le procedure richieste per i soggetti energivori è un passaggio delicato che richiede competenze specifiche e preparazione tecnica sia per evitare la dichiarazione di dati fallaci attraverso analisi e calcoli errati sia per consentire il maggiore livello possibile di beneficio economico al quale l’azienda può accedere.

Quali sono i passaggi necessari?

  1. verificare la presenza dell’azienda nei registri dei soggetti energivori per l’anno 2020;
  2. verificare la correttezza della classe sulla base delle precedenti dichiarazioni;
  3. verificare se le fatture di fornitura energia elettrica sono corrette relativamente alla classe energivora;
  4. definire quali dati siano necessari per la dichiarazione anno 2021;
  5. verificare i dati raccolti e compilare un report riassuntivo da utilizzare per la compilazione;
  6. compilare il portale http://energivori.ccse.cc/Energivori/;
  7. convalidare ed inviare la dichiarazione nel rispetto dei termini previsti dalla procedura stessa.

 

Chi sono i soggetti energivori?

I soggetti energivori sono aziende caratterizzate dal forte consumo di energia elettrica che possono accedere a specifiche agevolazioni di carattere contributivo sugli oneri di erogazione dell’energia.

I principali requisiti per essere un soggetto energivoro dipendono da:

  • codice ATECO dell’azienda;
  • consumo minimo annuo di energia elettrica;
  • soglia di VAL Valore Aggiunto Lordo dell’azienda (il VAL è classificato in quattro soglie e si intende il valore medio triennale del valore aggiunto lordo a prezzi di mercato, al netto di imposte indirette e sussidi, calcolato per il periodo di riferimento);
  • attestazione entro determinate soglie del rapporto IIE Indice di Intensità Elettrica.

 

approfondimento

Non finisce qui… altri aggiornamenti normativi per le imprese energivore.

Il D. Lgs. n. 73 dello scorso 14 luglio 2020 ha modificato il noto D. Lgs. 102/2014 in attuazione della Direttiva UE 2018/2002 relativa ai temi dell’efficienza energetica.
Tra le diverse cogenze, è rilevante l’art. 8 “Diagnosi Energtiche e sistemi di gestione dell’energia” che introduce dei provvedimenti che impattano sulle attività di gestione energetica delle aziende.

Per le imprese energivore (ai sensi del D.M. 21 dicembre 2017) rientranti tra i soggetti obbligati ad eseguire la Diagnosi Energetica quadriennali, il provvedimento legislativo introduce l’obbligo nel periodo che intercorre tra una Diagnosi Energetica e quella successiva (quindi entro 4 anni a partire dal 5 dicembre 2019) di:

  • procedere alla realizzazione di almeno uno degli interventi di efficientamento energetico individuati nella Diagnosi effettuata;
  • adottare un Sistema di Gestione dell’Energia conforme alla ISO 50001.

 

Cosa succede in caso di inadempienza?

Innanzitutto il Decreto prevede che nella prima Diagnosi Energetica utile venga data adeguata comunicazione dell’attuazione degli interventi individuati o dell’adozione del sistema previsto dalla ISO 50001.

L’inadempienza degli obblighi sopra citati comporta una sanzione amministrativa da un minimo di 1.000 euro fino a 10.000 euro.
E’ stata inoltre aggiunta un’ulteriore sanzione variabile da 1.500 euro a 15.000 euro per i soggetti obbligati che non hanno realizzato la Diagnosi Energetica nei tempi previsti e che, in caso di accertata violazione, non le eseguono entro i 90 giorni dalla data di notifica della contestazione o del verbale di accertamento da parte del MISE.

assistenza per imprese energivore

Chiedi aiuto ad Econ!

Essere costantemente informati sui requisiti, sui cambiamenti normativi, sulle nuove soglie contributive, sulle classificazione imposte dal legislatore e sulle agevolazioni che si possono ottenere richiede preparazione e costante aggiornamento.
Econ Energy gestisce interamente gli adempimenti per le imprese energivore, accompagnando l’impresa dalla prima raccolta dei dati fino all’ottenimento delle agevolazioni previste.
Lo staff di Econ Energy valuta inoltre la Diagnosi Energetica redatta e gli interventi migliori da attuare e supporta l’adozione della ISO 50001 all’interno dell’azienda.

email

Vuoi sapere se sei rispetti i requisiti dei soggetti energivori?
Sei un energivori e hai bisogno di aiuto per completare le pratiche?
Contattaci!

 

info@econenergy.it
+39 045 8167711

 

Photo credit _ Pixabay via Pexels